News

 

 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
Login





Festa dell'Economia solidale Valdera, 30 giugno - primo luglio

Argomento: evento

locandina evento

Festa dell'Economia Solidale
sperimentazioni di un altro mondo possibile


sabato 30 giugno e domenica primo luglio 2012
presso il Circolo ricreativo e culturale Galimberti
Via Duccio Galimberti, Pontedera

per il programma completo, fai clic sull'immagine qui a sinistra

perché questa festa?

per maggiori informazioni: www.valderasolidale.it

 


 

Il Coordinamento Gestione Corretta Rifiuti Valdera collabora per la buona riuscita di questo evento, sarà presente con un banchetto informativo e domenica primo luglio alle 16,45 curerà la presentazione "10 Passi verso Rifiuti Zero".



 


 

La Festa dell'Economia Solidale è la celebrazione di un modo di vivere ispirato a modelli diversi da quelli prevalenti nella società contemporanea, modelli che risultano insoddisfacenti per la maggior parte della gente sulla Terra, che tuttavia non ha la possibilità autonoma di liberarsene.

In quest'ottica, l'"economia solidale" rappresenta un contenitore complessivo in cui confluiscono e si integrano una serie di visioni e azioni alternative che riguardano il nostro agire quotidiano, con l'intento di elevarle presto a nuovo sistema di riferimento.

Invece di rassegnarci all'idea di dover convivere con livelli di consumismo, individualismo e materialismo che vanificano qualsiasi tentativo di sviluppare sistemi economici sostenibili, dobbiamo essere capaci di riconoscere che queste non sono espressioni immutabili della natura umana, ma riflettono piuttosto le caratteristiche della società che abbiamo "costruito" ed in cui viviamo. Il modello di sviluppo liberista in cui siamo "immersi" sta fallendo, a causa della sua insostenibilità ambientale, sociale e finanziaria. Sviluppare la produzione diffusa di energie alternative, promuovere il risparmio e l'efficienza idrica ed energetica, realizzare strategie efficaci per la riduzione e differenziazione dei rifiuti, contenere la cementificazione dei suoli, incentivare nuove strutture e forme abitative, valorizzare le aree a verde pubblico, promuovere un'agricoltura sostenibile, rimettere al centro dell'attenzione e sotto il controllo delle popolazioni i beni comuni, contrastare le guerre, la corruzione e le mafie, adottare forme di conosumo responsabile, con attenzione alla salute e supportando indirettamente l'ambiente, i diritti di chi lavora, la finanza etica ed il commercio equo, rappresentano obiettivi decisivi per la nostra futura qualità della vita.

Pubblicato Lunedi 18 Giugno 2012 - 11:27 (letto 1693 volte)
Comment Commenti? Print Stampa

Commenti

Comment Aggiungi commento



Le ultime notizie relative a questo argomento

News Ato Toscana Costa: presidio a Pisa, lunedý 16 dicembre (13/12/2013 - 08:25, letto 2703 volte)
News SABATO 12 OTTOBRE 2013 - Riunione Comitati NO-biomasse NO-biogas Toscani con Coordinamenti Regionali altre regioni (10/10/2013 - 10:44, letto 2184 volte)
News Ponsacco, 25 luglio: proiezione del film Trashed (07/07/2013 - 18:21, letto 2242 volte)
News Gello di Pontedera, 18 luglio: incontro sul tema ComunitÓ e Ambiente (07/07/2013 - 17:43, letto 1879 volte)
News Peccioli, 10 giugno: presentazione della proposta di legge Rifiuti Zero (05/06/2013 - 18:57, letto 1786 volte)

Tutte le notizie relative a questo argomento
evento.png